Query Monitor, plugin per gestire e intepretare il consumo delle risorse

Query Monitor permette di interpretare il consumo delle risorse del nostro sito wordpress, come ad esempio i plugin.  Con un po’ di pazienza riusciremo ad ottimizzare i nostri contenuti


Con il passare del tempo ci si rende conto della possibilità di sviluppare sempre più a fondo il nostro sito. Da  prncipianti diventiamo sempre più esperti. Da pochi utenti che avevamo ora ne abbiamo migliaia. Buon per voi! Complimenti!

Spesso quando ci viene una nuova idea la soluzione per realizzarla è quella di cercare un plugin che faccia al caso nostro. I plugin infatti sono strumenti necessari e utilissimi ma purtroppo non lavorano “gratis”.

I plugin consumano le risorse dei nostri server e se ne installiamo troppi rischiamo di rallentare in modo drastico la velocità di caricamento delle nostre pagine.

C’è di più. Non tutti i plugin sono sicuri e se non facciamo attenzione rischiamo anche di compromettere la sicurezza del nostro sito.

I primi consigli che mi preme di suggerivi sono dettati dal buon senso. Installate solo i plugin di cui avete assolutamente bisogno e soprattutto assicuratevi che il plugin sia stato testato sulla vostra versione di wordpress e che venga costantemente aggiornato.

Un plugin che non viene aggiornato ad esempio da due anni è molto meglio evitarlo.

Per fortuna oltre al buon senso ci sono degli strumenti che ci aiutano a capire quali sono gli imput che maggiormente consumano le risorse dei nostri preziosi server.

Uno di questi strumenti è il plugin Query MonitorDOWNLOAD

 

INSTALLAZIONE

Come ogni plugin per wordpress esistono due modalità per l’installazione. La più immediata è quella di andare sulla nostra Bacheca di wordpress, poi su Plugin e clicca su Aggiungi nuovo.

Da questa pagina scriviamo nella casella di ricercaQuery Monitor”  controlliamo che l’autore sia “John Blackbourn” e quindi clicchiamo su installa e infine su Attiva plugin.

La seconda modalità è quella manuale: Visitiamo la pagina ufficiale del Plugin, clicchiamo su Download e una volta “spacchettato” il file zip, dovremmo caricarlo sul nostro server, nella cartella plugin.

A questo punto dalla nostra bacheca di wordpress andiamo nella sezione “Plugin” cerchiamo “Cookie Notice” e clicchiamo su Attiva.

 

CONFIGURAZIONE

Dopo aver attivato Query Monitor nella barra admin di wordpress compariranno delle statistiche rapide sul consumo di risorse del nostro sito. Se ci posizioniamo con il mouse vedremo comparira un menù verticale con una serie di opzione.

Ogni opzione è una categoria che ci permette di visualizzare nel dettaglio quali sono le cause che comportano un non efficente ed efficace uso del nostro sito.

Database Queries

Mostra tutte le query del database eseguite in tempo reale;
Mostra le righe e il tempo di risposta per tutte le query;
Mostra notifiche per query lente, query duplicate e query con errori;
Filtra le query per tipo di query (SELEZIONA, AGGIORNA, ELIMINA, ecc.);
Filtra query per componente (WordPress core, Plugin X, Plugin Y, tema);
Filtra le query chiamando la funzione;

Ovviamente ci vuole un po’ di dimestichezza in questa materia. Tuttavia quando vedete delle notifiche e non capite come risolvere vi consiglio di scrivere un ticket all’assistenza del vostro provider di hosting. Sicuramente vi sapranno suggerire cosa è meglio fare per risolvere eventuali problemi.

 

 

Commenti Facebook

Lascia un commento